martedì 11 agosto 2009

Da oggi si ricomincia

Sì, ho deciso che da oggi ricomincio a sguire il mio blog molto trascurato. Mancanza di tempo, ma soprattutto di organizzazione. Volevo fare una cosa bella, ordinata chiara, ma come si dice "se nasci rotondo non puoi morire quadrato", o viceversa, e io che sono disordinata e disorganizzata non posso pretendre di essere il contrario: una volta va bene, ma poi vado in crisi e mi perdo. Quindi inserirò foto e lavori così come mi vengono, se non capite qualcosa, basta chiedere e cercherò di essere più chiara con spiegazioni e schemi più dettagliati.
Comincio con le foto di un poncho fatto con cotone n. 3 e uncinetto n. 3. Il punto è molto smplice, si parte dalla punta e si sale aumentando da tutte e due le parti simmetricamente per circa 45 cm (dipende dall'altezza della persona, ma con un poncho centimetro più centimetro meno non influisce molto) Per la parte del braccio si diminuisce un motivo per parte ogni 4 giri per circa 22 - 25 cm, per le spalle si diminuisce un motivo ogni 2 giri per altre 3 o 4 volte e, se resta troppo largo, negli ultimi 2 giri diminuire una catenella di quelle che separano i gruppi di maglie alte, da 3 a 2 e poi a una sola. Fare l'altra metà uguale, naturalmente!
Se poi vi piacciono, potete rifinirlo con le frange, oppure con un semplice punto gambero, o ventaglietti, o lasciarlo anche così. Libero sfogo al vostro gusto





Questo è venuto piuttosto elegante, così ne ho fatto uno uguale ma viola e senza fiori

Un particolare. Se lo confrontate con quello bianco noterete che l'effetto del punto è leggermente diverso, questo perchè il cotone, anche se dello stesso spessore, è di una marca diversa ed è anche ritorto diversamente.


Il tutto è partito da questo scialle, fatto in mohair con ciuffetti di lurex, sempre stesso punto, ma uncinetto n. 5

Il punto come ho detto è molto semplice, si inizia con una catenella di 5 maglie chiusa in tondo, 4 catenelle per sostituire la prima maglia alta doppia, 2 maglie alte doppie, una catenella e 3 maglie alte doppie, tutte nell'anello di 5 catenelle. Poi si fanno 10 catenelle, si volta il lavoro e si fanno 2 maglie alte doppie 1 catenella e 2 maglie alte doppie nell'archetto di una catenella del giro precedente, 3 catenelle e 1 maglia alta quadrupla puntata sull'ultima maglia alta doppia del giro precedente. 4 catenelle per girare e 2 maglie alte doppie alla base delle 4 catenelle, 1 catenella, e 2 maglie alte doppie sempre alla base delle 4 catenelle, 3 catenelle ripetere il gruppo di 2 m. alte doppie 1 cat. e 2 m. alte doppie nell'archetto di 1 cat. sottostante, 3 cat e 2 m. alte doppie 1 cat, 3 m. alte doppie puntando nella terza catenella del giro sottostante, 10 catenelle e ripetere questi due giri. Automaticamente verranno gli aumenti.

3 commenti:

Mary59 ha detto...

Ciao Silvia,
come vedi io non trascuro di fare una visitina al tuo blog, ogni tanto dò un'occhiata per vedere se c'è qualcosa di nuovo.
Belli i tuoi scialli!!!!
Avevo in mente di farne uno con del filo comprato su ebay, mi è stato venduto come seta, ma mi da l'impressione che non lo sia, sembra filo per cucire, per lavorarlo dovrò quadruplicarlo. Mi sai dire come si riconosce la seta????
Tempo fa ho visto uno scialle bellissimo ad una sfilata di costumi sardi (lo scialle fa parte di tanti costumi) era nero, sicuramente di seta, lavorato all'uncinetto con dei motivi (io li chiamo a ragnetti) a rombi fatti di maglie basse legati tra loro con le catenelle, frange lunghissime intrecciate alla base. Meraviglioso e molto elegante, si può utilizzare anche su un abito da sera.
Io ultimamente non sto concludendo nulla, il caldo di questi giorni mi toglie ogni iniziativa. Ho ripreso un pò con la macchina, ho fatto una specie di canotta a maglia rasata, ma è venuta un pò sbilenca, fa pena a vederla, dovrò darle forma con gli spilli quando la stirerò.
Ne ho poi portato a termine una che ho iniziato tempo fa, Or la pubblicherà sul suo blog, non è venuta molto bene perchè gli scalfi manica sono un pò proppo ampi, ma l'ho indossata ed è piaciuta.
Ora ti lascio devo riordinare le idee e iniziare a fare qualcosa. Starei tante ore a raccontare, ma qualcuno reclama. Che barba!!!!
Ciao a presto, buon Ferragosto
Mary59

silvia ha detto...

Ciao, felice di trovarti... la seta di solito la riconosco al tatto, ma non sempre ci riesco, diciamo che tiro un po' ad indovinare e spesso mi va bene.... un metodo non ce l'ho. Dagli errori si impara, se gli scalfi qusta volta sono un po' larghi, vedrai che la prossima andranno bene. Io sono un po' presa con lavoretti vari, ma man mano che li finisco faccio le foto e poi le metto sul blog.
Buon Ferragosto anche a te, ciao, ti abbraccio

Mary ha detto...

Hai inventato tu il modello? E' molto bello ed elegante. Complimenti. Mary

Il mio canale You Tube

Blog preferiti di maglieria a macchina ( a parte un paio....)

Tanti punti

Disegnare

Si è verificato un errore nel gadget

Maukie - the virtual cat 2