lunedì 24 maggio 2010

Non voglio perdere l'abitudine....

....ai filmati, ma questo, per ora, è il massimo che riesco a fare senza più videocamera. E' lo sresso fiore in un breve slide (anche troppo veloce, per fortuna hanno inventato il tasto "pausa") in cui ho inserito qualche foto in più, quelle che non avevo messo nel blog perchè sono venute proprio male, ma con un po' di intuito e immaginazione magari sono utili



giovedì 20 maggio 2010

Fiore con macchina per maglieria


Il primo fiore credevo fosse il più semplice, ma magari per chi è alle prime armi un po' di difficolta la crea

Il filato che ho usato è un cotone misto a qualcosa che come sempre non so cosa sia, forse la solita viscosa, e ho usato la tensione 8. Spostiamo il carrello a sinistra per fare la prima riga, e mettiamo il pettine e i pesi.

La tecnica usata è quella deli aghi in E per formare i petali.

 Ci servono 48 aghi per fare 8 petali di 6 aghi ognuno, quindi selezioniamo 48 aghi e col selezionatore 1/1 si rimettono in A 24 aghi

Spostiamo il carrello a  sinistra per fare la prima riga, mettiamo pettine  e i due pesi a graffa,
Rimettiamo in posizione B tutti gli aghi e facciamo 4 giri di rasato.

Portiamo in posizione E ogni 6° ago, meno l'ultimo perchè cadrebbero le maglie

 .
e spostiamo la leva camme del carrello da N ad H,












Facciamo 4 giri, noterete che gli aghi in posizione E non lavorano, ma il filo passa sopra. Rimettiamo la leva camme su N passiamo il carrello che lavorerà anche gli aghi che erano in E, riportiamo gli stessi aghi di prima  ancora in E, leva camme su H, e altri 4 giri, leva camme su N un giro, e per l'ultima volta, aghi in E, leva camme in H, 4 giri, leva camme in N e questa volta 4 giri di rasato. Il lavoro si presenta cosi:


A questo punto con un po' di lana di scarto si toglie il lavoro dalla macchina,


si cuciono i due lati assieme, tirando un pochino in modo da ottenere il petalo uguale  agli altri, si passa un filo punto per punto con un ago da lana, per fermare le maglie  e formare l'arricciatura, si toglie la lana di scarto,si raddoppia e si arriccia anche in fondo semplicemente tirando il filo di inizio. 
Un bottone o un pon-pon, o delle perline per il centro ed è fatto

Come sempre, se non vi è chiaro qualcosa chedete.

 A questo punto vorrei aggiornarvi col bollettino di guerra con la videocamera.....   Nè vinti, nè vincitori, semplicemente non va più del tutto e, viste anche le foto, quasi quasi faccio un blocco e quando vado a comprare una videocamera nuova cambio anche la macchina fotografica, o è la fotografa che va cambiata?

mercoledì 12 maggio 2010

Ho dichiarato guerra

Sì, io, pacifista convinta, ma proprio convinta, ho dichiarato guerra alla videocamera. Ferri, uncinetto, macchine per le magle, telaietti, navette,  se non ho problemi con loro, perchè permetto ad  una videocamera di complicarmi la vita? Ho deciso che oggi sarà il giorno che riuscirò a farla funzionare come si deve e finalmente potrò mostrare la lavorazione per realizzare i fiori. Se domani non ci saranno, vorrà dire che sono stata ancora sconfitta, ma avrò perso una battaglia, con la guerra è un altro discoso.......



Scherzi a parte, se proprio con i video non va, dovrete accontentarvi delle foto passo-passo. Ma adesso vado, l'ammazzo e torno (la videocamera, naturalmente).

Il mio canale You Tube

Blog preferiti di maglieria a macchina ( a parte un paio....)

Tanti punti

Disegnare

Si è verificato un errore nel gadget

Maukie - the virtual cat 2