lunedì 21 febbraio 2011

Modello base per maglioncino da donna (1°)

Ho ritrovato degli appunti che una magliaia, che era andata ad abitare nello stesso condominio dove stava mia mamma, mi aveva regalato insieme ad una macchina Dubied finezza 10, molto vecchia ( probabilmente inizio anni '60) ma  perfettamente funzionante a cui purtroppo ho dovuto rinunciare, e un bobinatore ancora più vecchio, ma tutt'ora funzionante. Così ho deciso di fare una cosa seria e di spiegarvi come "costruire" un modello base su cui poi fare ogni tipo di modifica per creare i nostri modelli, come trovare le proporzioni tra spalle  e collo, l'altezza e la profondità deli scalfi del giromanica e della parte alta delle maniche ecc. ecc., come funzionano le calature di scalfi , scolli e ancora della parte alta della manica, ecc. ecc.  Spero di riuscire ad essere chiara e non ottenere l'effetto contrario, cioè confondervi di più le idee. All'inizio sembrerà piuttosto complicato, ma una volta capito come funziona potrete sbizzarrirvi e creare maglie per tutta la famiglia. Vi consiglio di non fare gli schemi troppo piccoli e tenere il modello base solo con le misure iniziali che potranno essere poi modificate in base al modello che volete fare, ricopiando il tutto su altri fogli.

Con i miei prossimi lavori cercherò di seguire anch'io questo sistema, di solito vado ad istinto, e mi è sempre andata bene, cioè campione e modello con le misure li faccio sempre, ma per quello che ruguarda scolli e scalfi seguo l'intuito. Ma l'intuito mi è venuto con l'esperienza e allora voglio aiutare chi di esperienza ne ha poca o non ne ha, e magari fugare qualche dubbio a chi ne ha un po' di più.

Quello che non so è se questa signora, che fatto la magliaia per buona parte della sua vita,  abbia inventato questo metodo o se l'abbia imparato da qualcuno o su qualche pubblicazione, io ho degli appunti scritti  e disegnati  a mano da lei e purtroppo non posso chiederglielo perchè non c'è più.

Le immagini che vedrete le ho disegnate io con il Paint di Windows e un'altro programma di disegno vettoriale in una versione free scaricabile da  Google

 Prendete carta  e matita, oppure salvate questa immagine, stampatela ( non ho provato, non so come viene) e cominciamo :

 per prima cosa prendiamo le misure:


A B è la misura totale della lunghezza del nostro maglioncino. Si prende dall'attaccatura del collo nel punto più alto  passando sopra  al seno, fino al punto dove vogliamo che arrivi il nostro maglioncino
A P è la misura dell'altezza della vita e si prende dallo stesso punto dell'altezza totale fino al punto vita.
C D è la circonferenza dei fianchi presa nel punto più largo, cioè se come me non siete proprio un fuscello, dovete prendere la misura nel punto più largo, che può anche non essere esattamente sui fianchi, ma magari all'altezza del bordo della maglia o più su...
E F è la circonferenza della vita presa nel punto più stretto
G H è la circonferenza del seno che  nel punto più sporgente
I L è la misura della spalle presa dall'attaccatura del braccio all'altra
M N è l'altezza del seno presa dallo stesso punto della lunghezza della maglia al punto più sporgente del seno

Man mano che misurate (è meglio se vi fate aiutare da un'altra persona) segnate le cifre esatte sullo schema, alle modifiche penseremo dopo.

Adesso disegnamo il modello di base.  Se usate una carta quadrettata è più facile. Forse vi sembrerà un po' complicato, ma poi in base a questo potremo  fare tutte le modifiche che vogliamo.  Disegnamo qualcosa del genere ( a breve seguirà il video, così sarà più facile capire), oppure potete tentare di stampare queste immagini.....(non ho provato, non so come vengono):

nel caso le misure dellla circonferenza del seno sia uguale a quella dei fianchi



Nel caso la circonferenza del seno sia minore di quella dei fianchi



e nel caso la circonferenza del seno sia maggiore di quella dei fianchi



Riportate le vostre misure sulle linee viola, ad esempio:

Partiamo dal dietro:
Ho fatto solo lo schema del davanti,  il dietro è uguale, naturalmente senza  la scollatura
Le misure d'esempio corrispondono all'incirca ad una taglia 50 e sono quelle dello schema che ho io.
 Per ora vedete se riuscite  a capire fino qui, e fatemi sapere, poi aggiungeremo qualche cm qua e là per dare agio ai movimenti e vedremo come si ricavano le altre misure.





5 commenti:

Arianna ha detto...

Ma Silvia, caspita se sei stata chiara!!!! GRAZIE MILLE, per avere messo a nostra disposizione questa "ricetta segreta". Ho diversi libri a casa, ma niente è stato più esaustivo della tua spiegazione, davvero, cara!!! Aspetto con gioia il resto... Per la serie: "IMPARA L'ARTE E METTILA DA PARTE!"
Un abbraccio fotissimo da Arianna

Silvia ha detto...

Soprattutto da ringraziare è la mia mania, qualcuno dice malattia, di non buttare mai niente.... credevo che gli appunti fossero perduti e invece li ho ritrovati per caso. Qualche piccola modifica e un po' della mia esperienza e spero di facilitare il lavoro a tutte

Arianna ha detto...

BUTTARE VIA QUALCOSA???? GIAMMAI!!!! Prima o poi tornerà a servire mi dico... EHHH è una malattia pure per me, però vedi che poi da' i suoi frutti! Grazie ancora, cara Silvia...
Arianna

Agnese ha detto...

Proprio il post che cercavo, grazie!!!
Non so se alla fine riuscirò a fare il primo maglione della mia vita ma sono fiduciosa :)

Silvia ha detto...

alla fine io li faccio più semplici, ma continuavo a trovare domande su come ottenere le varie misure e proporzioni e quando mi sono capitati questi appunti in mano mi è sembrato un segno del destino.....

Il mio canale You Tube

Blog preferiti di maglieria a macchina ( a parte un paio....)

Tanti punti

Disegnare

Si è verificato un errore nel gadget

Maukie - the virtual cat 2