mercoledì 9 marzo 2011

Costruzione modello base per maglioncino da donna prime modifiche: il davanti (3°)

A questo punto per il davanti abbiamo solo poche modifiche: i centimetri in più per il seno non sono  per chi ha una circonferenza all'altezza del seno inferiore ai 90 cm, perchè comunque la maglia è elastica.
Anche se usiamo schede con disegni simmetrici non conviene fare il davanti più lungo perchè non coinciderebbe il disegno sulle cuciture, ma i centimetri che dovremmo fare in più conviene divideri metà sul davanti e metà sul dietro, in quella che è la misura dal bordino all'inizio delle calature del giro manica.

Se invece decidiamo di fare alcuni centimetri  in più sul davanti, dovremo riprendere l'eccedenza durante la confezione, con la cucitura, facendo coincidere perfettamente il dietro con il davanti dal bordino al giro manica cucendo più morbidamente il davanti soprattutto verso la parte più alta, cioè verso l'altezza  del seno. Oppure si può creare una pince sia col metodo dei giri accorciati o, se la lana è abbastanza sottile, con una cucitura proprio come se fosse tessuto, ma il metodo lo vedremo più avanti.

Ecco uno schemino dei centimetri da aumentare secondo la circonferenza del seno




Nel davanti dobbiamo considerare lo scollo: abbiamo visto che la larghezza si ottiene dalla misura delle spalle diviso 3, la profondità invece si ottiene raddoppiando l'altezza della calatura della spalla che abbiamo stabilito di 4 cm, quindi 8 cm. Anche questa misura varierà secondo il nostro gusto o esigenza.

Nell'esempio abbiamo la misura delle spalle di 40 cm, e 40 non è divisibile esattamente per 3, ma dà come risultato 13,33333 all'infinito. Se facciamo il contrario 13 per 3 dà 39 mancherebbe 1 cm per arrivare a 40, allora possiamo scegliere se distribuire mezzo centimetro per spalla tenendo 13 cm per lo scollo:




o aggiungere 1 cm allo scollo ottenendo delle spalle leggermente più piccole ma con cifre senza decimali:

Io, personalmente, preferisco la seconda.

4 commenti:

Anna ha detto...

Ciao,

ho appena scoperto il tuo blog, hai delle idee bellissime!! Ci tornerò spesso, sopratutto perchè mi interessa questo modello base per maglie che proponi; mi sarebbe molto utile, sono stufa di usare schemi presi da giornali che molte volte non vanno bene, con questi consigli potrò fare finalmente modelli su misura. Se hai altri modelli base, conosci altri trucchi presi da una magliaia, condividili, sarebbe bellissimo.

Grazie ancora

Annafactarim

Silvia ha detto...

Gli appunti che questa magliaia mi ha lasciato sono un quadernetto intero, ci sono scolli a girocollo, a v e polo, giromanica tradizionale, a raglan e altri tipi, tasche, ma quelle le sapevo già fare e altro. Dove non arrivo a capire, non sempre è facile, ci metto del mio, anche perchè lei lavorava conle macchine di una volta, molto meno moderne e tecnologiche di quelle di adesso. Condividere ed insegnare quello che so mi piace, e spero di facilitare il lavoro a chi crede che sia troppo difficile. Naturalmente tutto quello che sto spiegando per la lavorazione a macchina si può fare anche per quella ai ferri, o a uncinetto.

silvia 66 ha detto...

Ciao Silvia, le tue spiegazioni sono utilissime e ben spiegate grazie mille e bravissima un salutone

Silvia ha detto...

Cara Anna, ho creato il blog proprio per condividere. Per ora, per problemi di salute, non posso andare avanti come voglio, ma appena starò meglio farò anche dei video per spiegare meglio. Negli appunti ci sono i principali modelli di maglioncini e parecchi consigli. Uniti alla mia esperienza credo che ne verrà un bel lavoro e, comunque, se saprò di essere stata utile a qualquno avrò raggiunto il mio scopo. Gli stessi princopi si possono utilizzare per la maglia a mano sia ai ferri che uncinetto, tutto poi sarà basato sul campione. che macchina hai?

Il mio canale You Tube

Blog preferiti di maglieria a macchina ( a parte un paio....)

Tanti punti

Disegnare

Si è verificato un errore nel gadget

Maukie - the virtual cat 2